Fondazione Callerio

Microsfera

l progetto Microsfera ha origine dagli studi sulla vaccinazione dei pesci in pescicultura.
Gli studi dei ricercatori della Fondazione Callerio riguardano la protezione dei principi attivi da somministrare oralmente e l'ingegnerizzazione dell'azione farmacologica.
Microsfera è ora una bene organizzata attività per la preparazione sistemi di veicolazione orale basati su zuccheri naturali utili per l'incapsulamento di principi attivi di differenti origini.

Con l’attivazione del “Progetto Microsfera”, la Fondazione Callerio Onlus vuole sviluppare le conoscenze sui potenziali impieghi in campo biomedico del Lisozima, la proteina scoperta dal premio Nobel Alexander Fleming e che diede la spinta ai fondatori Carlo Callerio e Dirce Babudieri di affermare la Società Prodotti Antibiotici a Milano prima e di costruire la Fondazione Callerio a Trieste poi.

Il “Progetto Microsfera” si propone in particolare di valutare le potenziali ricadute commerciali derivanti dallo sfruttamento della proprietà intellettuale derivante dal brevetto “Microcapsule a doppio strato di polisaccaridi utilizzabili come veicoli per la somministrazione orale di sostanze biologicamente attive” depositato dalla Fondazione Callerio nel 2003 (MI2003A001617) e successivamente esteso con PCT internazionale WO 2005/013941

Il lavoro deriva dalla studio pionieristico svolto nel biennio 1998-1999 e finanziato dal Fondo Trieste nell’ambito del progetto VALSIPAV (Validazione del Lisozima per la Stimolazione dell’Immunità dei Pesci di Allevamento in Trattamento Vaccinogeno).

Il “Progetto Microsfera” nasce ufficialmente con la partecipazione alla competizione “Start Cup 2005” organizzata dall’Università degli Studi di Trieste e finalizzata alla valutazione dei progetti innovativi presenti sul territorio regionale della Regione Friuli-Venezia Giulia. Il progetto presentato con il nome “Microsphere – sistemi microincapsulati per la somministrazione orale di principi biologicamente attivi” si è piazzato tra i primi dieci presentati

Collaborazioni in atto
  • Dipartimento di Scienze Farmaceutiche (Università degli Studi di Trieste), prof. D. Voinovich: studi di formulazioni di microsfere con diverse proprietà di carico e di rilascio.
  • Istituto Zooprofilattico dell’Abruzzo e del Molise: progetti per validare le microsfere come carrier di vaccini composti da batteri inattivati per il trattamento profilattico di trote e branzini.
  • AREA Science Park di Trieste, progetto SISTER: sostegno per la brevettazione e per gli studi di validazione.
  • AREA Science Park di trieste, progetto Innovation Factory: sostegno per la creazione di un gruppo di pre-impresa.